Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Risoluzione per inadempimento nel contratto di somministrazione



L'art. 1564 cod.civ. , dettato in tema di contratto di somministrazione, subordina espressamente l'esercizio dell'azione di risoluzione per inadempimento ad un duplice requisito:

  1. che l'inadempimento rivesta un'importanza notevole;


  1. che inoltre esso sia di tale gravità da menomare la fiducia nell'esattezza dei successivi adempimenti. E' evidente che la disposizione si pone come un criterio più severo rispetto a quello generale di cui all'art. 1455 cod.civ. (che prescrive, ai fini della risoluzione, che l'inadempimento debba essere di non scarsa importanza). Risulta necessario, nella fattispecie, un quid pluris rispetto alla regola generale per fondare la domanda di risoluzione e specificamente che, per effetto della condotta inadempiente di uno dei contraenti, sia venuta meno la fiducia dell'altra parte. Non ci si limita ad una valutazione della semplice rilevanza economica dell'inadempienza, ma si giunge ad effettuare un pronostico sulla probabilità o meno che detti comportamenti si vengano a ripetere nota1.

Circa la notevole importanza dell'inadempimento, non è necessario uno stato di vera e propria insolvenza o altrimenti un'incapacità a far fronte alle proprie obbligazioni, essendo sufficiente una qualsiasi situazione che renda palese l'incertezza oggettiva circa l'adempimento delle obbligazioni scadute nota2.

La natura dispositiva dell'art. 1564 cod.civ. rende del tutto usuali consistenti deroghe alla disciplina della quale si è fatto cenno nota3.

Si pensi alle società che svolgono attività nel campo della produzione e fornitura di energia elettrica, di telecomunicazioni, etc.. I contratti tipo elaborati dagli uffici legali di dette società contengono sempre clausole assai più restrittive, prevedendo la sospensione dell'erogazione della fornitura o l'automatica risoluzione di diritto del contratto in relazione al mancato pagamento di una sola bolletta nota4.

Note

nota1

Cfr. Cottino, Del contratto estimatorio e della somministrazione, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja e Branca, Bologna-Roma, 1970, p.146; Giannattasio, La permuta. Il contratto estimatorio. La somministrazione, in Trattato di dir.civ. e comm., dir. da Cicu-Messineo, Milano, 1974, p.315.La peculiarità riguarda solo la disciplina della risoluzione per inadempimento, mentre è pienamente applicabile la disciplina generale ordinaria dettata in tema di risoluzione per impossibilità o per eccessiva onerosità sopravvenuta : Peccenini, in Comm.cod.civ., dir. da Cendon, vol.IV, Torino, 1999, p.1075.
top1

nota2

V. Mirabelli, Dei singoli contratti, in Comm. cod. civ., Libro IV, Torino, 1991, p.250.
top2

nota3

Tra gli altri Luminoso, I contratti tipici e atipici, in Trattato di dir. priv., a cura di Iudica e Zatti, Milano, 1995, p.241.
top3

nota4

Si veda Cottino, cit., p.149. In giurisprudenza cfr. Cass. Civ. Sez. III, 9624/97 Si ammette inoltre, accanto alla risoluzione dell'intero rapporto, anche la possibilità di ottenere una risoluzione parziale, i cui effetti siano limitati alle singole prestazioni. Nei contratti ad esecuzione continuata o periodica le singole prestazioni sembra infatti possano rivestire un relativo grado di autonomia (Corrado, La somministrazione, in Trattato di dir.civ. it., dir. da Vassalli, Torino, 1963, p.363; Cagnasso, La somministrazione, in Trattato di dir.priv., dir. da Rescigno, vol.XI, Torino, 1984, p.426). Ciò anche se si afferma che per la risoluzione parziale, stante il carattere speciale riconosciuto all'art.1564 cod.civ. , riprende vigore la regola generale di cui all'art.1455 cod.civ. (così Luminoso, cit., p.241).
top4

Bibliografia

  • CAGNASSO, La somministrazione, Torino, Tratt.dir.priv.dir.da Rescigno, 1984
  • CAPOZZI, Compravendita, riporto, permuta, contratto estimatorio, somministrazione, locazione, Milano, Dei singoli contratti, 1988
  • CORRADO, La somministrazione, Torino, Tratt.dir.civ. dir. da Vassalli, 1963
  • COTTINO, Del contratto estimatorio e della somministrazione, Bologna-Roma, Comm. cod.civ. diretto da Scialoja-Branca, 1970
  • FRANCESCHETTI-DE COSMO, I singoli contratti, Napoli, 1998
  • GIANNATTASIO, La permuta, il contratto estimatorio e la somministrazione, Milano, Tratt.dir.civ.e comm.Cicu Messineo, 1974
  • LUMINOSO, I contratti tipici e atipici, Milano, Tratt.dir.priv.dir.da Iudica e Zatti, 1995
  • MIRABELLI, Dei singoli contratti, Torino, Comm. cod. civ., vol. IV, 1968
  • PECCENINI, Torino, Comm.cod.civ. dir. Cendon, IV, 1999


Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Risoluzione per inadempimento nel contratto di somministrazione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Risoluzione per inadempimento nel contratto di somministrazione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto