Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Rilevanza giuridica del domicilio



Il domicilio della persona fisica è rilevante per il diritto in relazione a diversi effetti:

  1. come luogo di apertura della tutela del minore d'età (domicilio del minore: art. 343 cod.civ.) nota1;
  2. come luogo che importa la determinazione della competenza territoriale dell'Autorità giudiziaria ai fini dell'emanazione di provvedimenti tutori riguardanti la cura degli interessi dei soggetti incapaci di agire;
  3. come luogo di apertura della successione mortis causa (domicilio del defunto: art. 456 cod.civ.);
  4. come luogo di effettuazione del pagamento (domicilio, secondo i casi, del debitore o del creditore: art. 1182 cod.civ.);
  5. come luogo di riferimento per le nozioni della "scomparsa" e dell'"assenza" (art. 48 cod.civ.);
  6. come luogo rilevante a fini processuali penali e civili (contenzioso) in ordine alla proposizione di azioni, notifica di atti.


Note

nota1

Sull'argomento, Dell'Oro, Della tutela dei minori, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja-Branca, Bologna-Roma, 1979, pp.19 e ss..
top1

Bibliografia

  • DELL'ORO, Della tutela dei minori, Bologna - Roma, Comm.cod.civ. a cura di branca e Scialoja, 1979


Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Rilevanza giuridica del domicilio
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Rilevanza giuridica del domicilio"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto