Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Rilevanza dell'errore nella transazione



In tema di transazione, mentre non si fa eccezione alle regole generali relativamente alla rilevanza di dolo e violenza (dovendosi reputare applicabili le norme previste per il contratto in genere: cfr. artt. 1425 e ss. cod.civ.), per quanto invece attiene all'errore vengono apportate significative deroghe rispetto alle disposizioni ordinarie nota1 .

Premesso che l'errore ostativo potrà pur sempre esser causa di annullamento del contratto e che l'errore materiale risulterà sempre suscettibile di rettifica ai sensi dell'art. 1430 cod.civ. , occorre verificare la speciale disciplina approntata per la transazione dall'art. 1969 cod.civ. in tema di errore di diritto.

Dovrà inoltre esser messo a fuoco anche il problema dell' errore di fatto, che non è oggetto di alcuna specifica disposizione.

Note

nota1

Cfr. Franceschetti, De Cosmo, I singoli contratti, Napoli, 1998, p.645 .
top1

 

 

Bibliografia

  • FRANCESCHETTI-DE COSMO, I singoli contratti, Napoli, 1998

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Rilevanza dell'errore nella transazione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Rilevanza dell'errore nella transazione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto