Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Revoca espressa del testamento e capacità giuridica di coloro che per effetto della revoca vengono ad assumere la qualità di chiamati



Cosa accade nell'ipotesi in cui i soggetti di cui agli artt. 596 , 597 , 598 cod.civ. (che contemplano il tutore, il protutore, il notaio, i testimoni, l'interprete, colui che ha scritto o ricevuto il testamento segreto) vengono ad assumere la qualità di chiamati quali eredi legittimi o testamentari in conseguenza dell'atto di revoca del precedente testamento? L'ipotesi è quella del perfezionamento di un atto di revoca espressa per atto pubblico notarile nel quale vengano ad assumere il ruolo di testimoni detti soggetti.

Una volta che siasi premesso che la revoca espressa del testamento è qualificabile come atto negoziale  mortis causa, non può che discenderne l'applicabilità delle specifiche figure di incapacità giuridica speciale relativa di cui ai predetti artt. 596 , 597 , 598 cod.civ., ai sensi delle quali sono incapaci a ricevere per testamento il tutore, il protutore, il notaio, i testimoni, l'interprete, colui che ha scritto o ricevuto il testamento segreto nota1.

Prescindendo dunque dall'ipotesi della revoca espressa derivante dal perfezionamento di nuovo testamento (in relazione al quale dunque la normativa appena evocata viene ad assumere diretta valenza impeditiva) dalle cose dette emerge l'indispensabilità che l'atto di revoca non annoveri fra i testimoni l'erede legittimo o chiunque venga ad essere chiamato alla successione in esito all'atto.





Note

nota1

Così Talamanca, Successioni testamentarie, in Comm.cod.civ., a cura di Scialoja e Branca, Bologna-Roma, 1965, p.20.
top1

 

Bibliografia

  • TALAMANCA, Successioni testamentarie. Della revocazione delle disposizioni testamentarie. Delle sostituzioni. Degli esecutori testamentari, Bologna-Roma, Comm. Scialoja-Branca, 1965

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Revoca espressa del testamento e capacità giuridica di coloro che per effetto della revoca vengono ad assumere la qualità di chiamati
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Revoca espressa del testamento e capacità giuridica di coloro che per effetto della revoca vengono ad assumere la qualità di chiamati"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto