Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Retroattività dell'annullamento relativamente i terzi




Assai importanti sono gli effetti della retroattività dell'annullamento nei confronti dei terzi.

A questo proposito sarà essenziale l'esame delle norme riguardanti il contratto in genere, verificandone più specificamente l'operatività concreta in relazione agli strumenti negoziali che producono l'effetto di costituire, trasferire o estinguere di diritti reali immobiliari. Il tutto dovrà essere coordinato con la disciplina della trascrizione: sotto questo profilo risulterà decisivo considerare la combinazione dei disposti di cui agli artt. 1445 cod.civ. , 2652 n.6 cod.civ..

Il problema fondamentale è quello della tutela dei terzi, per tali intendendosi gli eventuali aventi causa dal soggetto che ha acquistato in base a titolo annullabile. Risulta chiaro che, qualora ad essi fosse opponibile l'annullamento del contratto che costituisce il presupposto in forza del quale il loro dante causa aveva a propria volta conseguito il diritto in questione, la circolazione dei beni e la sicurezza dei traffici giuridici subirebbero un notevole pregiudizio nota1.

Note

nota1

Cfr. Bigliazzi Geri, Breccia, Busnelli, Natoli, Istituzioni di diritto civile, Genova, 1978, p.812.

 top1

 

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Retroattività dell'annullamento relativamente i terzi
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Retroattività dell'annullamento relativamente i terzi"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto