Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Requisiti della prescrizione: il decorso del tempo




Il decorso del tempo  può essere definito l'elemento cardine dell'istituto della prescrizione.

E' innanzitutto determinante stabilire il giorno di decorrenza del termine prescrizionale. Varia è poi la durata di tale termine: a fronte di termini brevi, che maturano addirittura nello spirare di un anno (cfr. art. 2950 cod.civ., relativo ai diritti a favore del mediatore) si pone, in tema di diritti reali parziari, il termine ventennale di estinzione per non uso.

Infine il termine prescrizionale può essere interrotto o sospeso, in considerazione della verificazione di alcuni eventi o dell'esistenza di determinate situazioni.

Il computo del tempo di maturazione della prescrizione viene disciplinato dalle norme di cui agli artt. 2962 , 2963 cod.civ..

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Requisiti della prescrizione: il decorso del tempo
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Requisiti della prescrizione: il decorso del tempo"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto