Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 81


Il Ministro dei lavori pubblici, sentito quello delle finanze, può
autorizzare i concessionari ai quali sia accordato il contributo
governativo ad ammettere obbligazioni garantite con il contributo.
Le obbligazioni così emerse, e sempre che provvedano esclusivamente
al finanziamento della costruzione delle opere sovvenzionate, sono
soggette alla tassa di negoziazione stabilita nella tariffa A
allegata alla L. 30 dicembre 1923, n. 3280 ( l'imposta di negoziazione ha cessato di avere applicazione, a
decorrere dal 1 gennaio 1954, in forza dell'art. 26, l. 6 agosto
1954, n. 603, che ha sostituito l'imposta sulle società.).
Per i serbatoi ad uso agricolo può essere fatta, a mezzo di
istituti di credito da designarsi dai ministri dei lavori pubblici e
delle finanze, la emissione di obbligazioni o di cartelle garantite
sulle contribuzioni delle proprietà fondiarie, sia consorziate, sia
obbligate a contribuire, sia comunque aderenti all'intrapresa. Le
dette obbligazioni o cartelle sono soggette alla tassa di
negoziazione indicata nel precedente comma.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 81"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto