Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 57


Alla raccolta delle osservazioni idrografiche e meteorologiche
riguardanti i corsi d'acqua ed i bacini imbriferi del territorio
nazionale provvede il Servizio idrografico, istituito alla dipendenza
del Ministro dei lavori pubblici.
Il Servizio idrografico comprende:
- l'Ufficio idrografico per il territorio di competenza del
Magistrato alle acque delle Province venete e di Mantova;
- l'Ufficio idrografico per il bacino del Po;
- le Sezioni autonome per il rimanente territorio.
Il Consiglio superiore dei lavori pubblici, a mezzo di un ufficio
centrale, esercita funzioni di vigilanza generale su tutto il
servizio idrografico del territorio dello Stato.
Agli uffici e sezioni del servizio idrografico è affidato di
regola, nelle rispettive giurisdizioni, lo studio dei bacini
imbriferi e delle questioni idrologiche che sorgessero in seguito a
domande od esercizio di utilizzazioni d'acqua e per i progetti e la
esecuzione d'importanti lavori idraulici e di bonifica.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 57"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto