Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 46


L'obbligo imposto al nuovo concessionario dall'articolo precedente
di fornire ad utenti preesistenti una corrispondente quantità di
acqua o di energia avrà la seguente durata:
a) fino al 31 gennaio 1977, se l'utenza preesistente consisteva
in una grande derivazione per forza motrice, concessa in base alle L.
20 marzo 1865, n. 2248, all. F, e L. 10 agosto 1884, n. 2644, [e fino
al 19 maggio 1983 per le grandi derivazioni per forza motrice
legittimamente esistenti nei territori annessi al Regno, all'entrata
in vigore della legislazione italiana sulle opere pubbliche];
b) fino alla scadenza delle rispettive concessioni se la
preesistente utenza consisteva in una grande derivazione per forza
motrice assentita in base al D.L. 20 novembre 1916, n. 1664, o al
R.D. 9 ottobre 1919, n. 2161 (Il d.lgt. 20 novembre 1916, n. 1664 è stato abrogato dal r.d.l. 9 ottobre 1919, n. 2161, a sua volta abrogato dall'art. 234 del presente testo unico), o alla presente legge;
c) per trenta anni dall'inizio della nuova concessione se la
utenza preesistente consisteva in una piccola derivazione per forza
motrice, salvo il disposto del precedente art. 23, comma secondo;
d) fino a che duri la nuova concessione, anche per effetto di
proroghe o rinnovazioni concesse ai sensi degli articoli 22, 28 e 30
della presente legge, se l'utenza preesistente consisteva in una
derivazione per qualsiasi uso diverso dalla forza motrice.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 46"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto