Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 228


Il diritto alla sovvenzione di cui agli articoli precedenti è
conservato per gli impianti idroelettrici la cui costruzione sia
connessa con opere irrigue di prevalente necessità per la
trasformazione agraria di una o più province o con altre applicazioni
agricole, e che alla data della entrata in vigore della presente
legge risultino concessi o autorizzati ma non ancora ultimati.
I concessionari per ottenere la sovvenzione si debbono impegnare a
fornire energia elettrica per l'agricoltura a prezzi di favore, da
stabilire dal Ministero dei lavori pubblici.
La concessione della sovvenzione è subordinata alla condizione che
gli impianti fossero in pieno sviluppo al 30 giugno 1931 e che siano
ultimati entro il 31 dicembre 1935.
La sovvenzione sarà corrisposta per quindici anni a decorrere dalla
data di effettiva entrata in funzione dell'impianto dopo il collaudo.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 228"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto