Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 120


Le condutture elettriche che debbono attraversare zone dichiarate
militarmente importanti, fiumi, torrenti, canali, miniere e foreste
demaniali, zone demaniali marittime e lacuali, strade pubbliche,
ferrovie, tramvie, funicolari, teleferiche, linee telegrafiche o
telefoniche di pubblico servizio o militari, linee elettriche
costruite dall'amministrazione delle ferrovie dello Stato in servizio
delle linee ferroviarie da essa esercitate, o che debbono avvicinarsi
a tali linee o ad impianti radio-telegrafici o radiotelefonici di
Stato, o che debbono attraversare zone adiacenti agli aeroporti o
campi di fortuna ad una distanza inferiore ad un chilometro dal punto
più vicino del perimetro dei medesimi, o quelle che debbono passare
su monumenti pubblici o appoggiarsi ai medesimi e quelle che debbono
attraversare beni di pertinenza dell'autorità militare o appoggiarsi
ad essa non possono essere autorizzate in nessun caso se non si siano
pronunciate in merito le autorità interessate.
Per le modalità di esecuzione e di esercizio delle linee e degli
impianti autorizzati, l'interessato deve stipulare appositi atti di
sottomissione con le competenti autorità.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 120"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto