Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 111


Le domande di autorizzazione per costruzione di nuove linee o per
varianti a quelle esistenti, corredate dal piano tecnico delle opere
da costruire, sono presentate al prefetto o al Ministro dei lavori
pubblici, secondo la rispettiva competenza, per tramite dell'ufficio
del Genio civile, il quale, ove non abbiano già provveduto i
richiedenti, ne dà notizia alle autorità di cui all'art. 20 ed al
pubblico mediante avviso nel foglio degli annunzi legali della
provincia.
La domanda rimane depositata presso l'ufficio del Genio civile, a
disposizione delle autorità suddette e del pubblico, durante
l'istruttoria. Copia della domanda e del progetto è trasmessa al
Ministro delle comunicazioni perché ne disponga l'immediato esame da
parte degli uffici dipendenti sia per quanto riguarda gli
attraversamenti, gli accostamenti e gli appoggi, sia per quanto
concerne l'influenza generale della linea sul servizio telegrafico e
telefonico (Vedi art. 18, d.p.r. 28 giugno 1955, n. 619).

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regio Decreto del 1933 numero 1775 art. 111"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto