Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Oggetto della vendita: diritti di credito



Anche i diritti di credito possono essere ceduti dal titolare ad un altro soggetto. Il codice civile assume in considerazione l'eventualità agli artt. 1260 e ss. cod.civ., che disciplinano l'istituto della cessione del credito. Il titolo in forza del quale essa procede è vario: quando si trattasse di un'alienazione onerosa, eseguita a fronte del corrispettivo di un prezzo, si atteggerebbe sostanzialmente quale vendita del credito nota1. Ne seguirebbe la possibilità di fare applicazione della normativa prevista in tema di compravendita, sia pure compatibilmente con le peculiarità del caso nota2. L'assunto non è pacifico, dal momento che, secondo un'opinione nota3 , la cessione del credito sarebbe essa stessa un negozio tipico, la cui disciplina specifica sarebbe esclusiva rispetto ad ogni altra.

Note

nota1

In questo senso Luminoso, I contratti tipici ed atipici, in Tratt. dir.priv., a cura di Iudica-Zatti, Milano, 1995, p.37, Bianca, La vendita e la permuta, in Tratt. dir.civ.it., diretto da Vassalli, Torino, 1972, p.228.
top1

nota2

Rubino, La compravendita, in Tratt. dir.civ. e comm., diretto da Cicu-Messineo, vol.XXIII, Milano, 1971, p.79, il quale ritiene applicabili tutte quelle norme generali sulla vendita che non presuppongano un cosa corporale e che siano compatibili con le norme (speciali) dettate in tema di cessione del credito.
top2

nota3

Si tratta di una opinione minoritaria (Messineo, Manuale di diritto civile e commerciale, vol.III, Milano, 1959, p.247 e Sotgia, La cessione dei crediti, in Studi sassaresi, 1930, vol.VIII, p.4) secondo la quale il negozio di cessione del credito sarebbe caratterizzato da una causa astratta, con la principale conseguenza che il creditore non avrebbe bisogno di richiamarsi al rapporto fondamentale per far valere contro il debitore il diritto cedutogli.
top3

Bibliografia

  • BIANCA, La vendita e la permuta, Torino, Tratt. dir. civ. dir. da Vassalli, vol. VII- t. 1-2, 1993
  • LUMINOSO, I contratti tipici e atipici, Milano, Tratt.dir.priv.dir.da Iudica e Zatti, 1995
  • RUBINO, La compravendita , Milano, Tratt.dir.civ. e comm. già dir. da Cicu-Messineo, e continuato da Mengoni vol.XVI, 1971
  • SOTGIA, La cessione dei crediti, Studi Sassaresi, VIII, 1930

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Oggetto della vendita: diritti di credito
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Oggetto della vendita: diritti di credito"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto