Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Obbligo di inventario (amministratori e liquidatori di società semplice)



Il passaggio di consegne tra amministratori e liquidatori di una società a base personale è scandito dal compimento dell'inventario. A mente dell'art. 2277 cod. civ. infatti gli amministratori devono consegnare ai liquidatori i beni ed i documenti sociali, presentando inoltre il conto della gestione precedente. Tutti insieme provvedono poi alla redazione ed alla sottoscrizione dell'inventario dal quale risulti lo stato attivo e passivo del patrimonio sociale. Secondo un'opinione la funzione di quest'ultimo incombente sarebbe duplice: da un lato per il tramite di esso verrebbero documentate contabilmente le avvenute consegne, dall'altro costituirebbe il presupposto e la base delle operazioni di liquidazione nota1. In una prospettiva diversa si pone quella dottrina secondo cui l'inventario non avrebbe una funzione estimativa, ma soltanto ricognitiva dello stato in cui si trova il patrimonio sociale. In altri termini, l'inventario servirebbe solo ai fini dell'eventuale ricognizione delle responsabilità facenti capo ad amministratori e liquidatori in relazione alla gestione di rispettiva competenza nota2. Cosa dire dell'eventualità, del tutto usuale, in cui le persone dei liquidatori vengano a coincidere con quelle dei precedenti amministratori? V'è chi ipotizza in questo caso la permanenza del solo obbligo di procedere all'inventario nota3. Se tuttavia si sostenesse il parere, da ultimo riferito, secondo il quale l'inventario avrebbe la mera utilità di scandire le responsabilità tra amministratori e liquidatori, appare chiaro come non vi sarebbe alcuna ragione per procedere alla redazione dello stesso.

nota1

Note

nota1

Ferri, Società (artt. 2247-2324), in Comm. cod. civ. a cura di Scialoja-Branca, Bologna-Roma, 1981, p. 279, Cottino, Diritto commerciale, Padova, 1987, p. 251.
top1

nota

nota2

Cosi Campobasso, Diritto commerciale. Diritto delle società, t. 2, Torino, 1997, p. 117 e Di Sabato, Manuale delle società, Torino, 1987, p. 156.
top2

nota3

Ferri, op. cit., p. 279.
top3
top3

Bibliografia

  • CAMPOBASSO, Diritto commerciale 2. Diritto delle società, Torino, II, 1997
  • COTTINO G., Diritto commerciale, Padova, 1987
  • DI SABATO, Manuale delle società, Torino, 1987
  • FERRI, Società (artt. 2247-2324), Bologna-Roma, Comm. cod. civ. dir. da Scialoja e Branca, 1981

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Obbligo di inventario (amministratori e liquidatori di società semplice)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Obbligo di inventario (amministratori e liquidatori di società semplice)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto