Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Obbligazioni pecuniarie: responsabilità per inadempimento



Il denaro, considerato come il bene eminentemente fungibile, in realtà è esso stesso misura del valore dei beni. Esso si connota come bene del tutto peculiare, rispetto al quale sicuramente non sono prospettabili (a parte il venir meno del corso legale di una determinata moneta) eventi tali da determinare l'impossibilità della prestazione che lo ha ad oggetto (genus numquam perit)nota1.

La difficoltà finanziaria, il non essere in grado di liquidare prontamente alcuni cespiti allo scopo di poter provvedere al pagamento, non possono valere a dar conto dell'esistenza di una causa di non imputabilità al debitore tale da giustificare il mancato soddisfacimento del creditore.

Anche a questo proposito si possono tuttavia configurare eventi straordinari ed imprevedibili che non consentano di dar corso al pagamento entro la scadenza pattuita, nonostante la condotta assolutamente diligente del debitore.  Si pensi ad un blocco nel sistema informatico bancario, ad uno sciopero improvviso del personale di tesoreria che deve effettuare entro un termine tassativo un incasso a favore di un Ente pubblico, al mancato rilascio dei documenti necessari per poter provvedere al versamento di contributi assicurativi (Cass. Civ. Sez. Lavoro, 13193/91 ). In questi casi limite il debitore non può essere ritenuto inadempiente ai sensi dell'art. 1218 cod.civ.nota2.

Note

nota1

Del tutto irrilevante pertanto, ai fini di invocare l'impossibilità della prestazione, allegare eventi quali l'impraticabilità di recuperare una somma che spettasse al debitore e con la quale costui avrebbe potuto agevolmente provveduto a far fronte al proprio debito (Cass. Civ., Sez. II, 25777/2013). In generale, cfr. Giorgianni, L'inadempimento, Milano, 1959, p.299.
top1

nota2

Bianca, Diritto civile, vol.V, Milano, 1997, p.24 ed Osti, Revisione critica della teoria sulla impossibilità dellla prestazione, in Scritti giuridici, I, Milano, 1973, p.14.
top2

 

Bibliografia

  • BIANCA, Diritto civile, Milano, V, 1997
  • GIORGIANNI, L’inadempimento: corso di diritto civile, Milano, 1975
  • OSTI, Revisione critica della teoria sull'impossibilità della prestazione, Milano, Scritti giuridici, I, 1973

News collegate

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Obbligazioni pecuniarie: responsabilità per inadempimento
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Obbligazioni pecuniarie: responsabilità per inadempimento"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto