Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Obbligazioni di dare (cose specifiche): responsabilità per inadempimento



Quando la prestazione ha ad oggetto una cosa specifica, considerata come infungibile oggettivamente o soggettivamente, la mancata consegna della cosa nel tempo stabilito solitamente configura una condotta inadempientenota1 .

Questa conclusione non vale tuttavia in ogni caso: il fatto della mancata effettuazione della consegna della res da parte del debitore non implica automaticamente inadempimento. Il soggetto passivo dell'obbligazione potrà dare la prova dell'evento che ha reso impraticabile il raggiungimento del risultato previsto nota2 .

Occorre effettuare un sindacato circa le possibili cause oggettive che abbiano impedito il regolare adempimento. Vengono in esame a questo proposito tutte le eventualità che si concretano in impedimenti non riconducibili al debitore: gli eventi naturali (si pensi al fulmine che distrugge un apparato elettronico appositamente predisposto e che doveva essere consegnato a breve), il caso fortuito o la forza maggiore, il fatto del terzo. Si tratta di cause che, qualora provate nella portata oggettiva, importano la non imputabilità dell'inadempimento al debitore.

E' appena il caso di rilevare che, quando la prestazione di dare la cosa specifica o far conseguire la proprietà di un bene divenute impossibili siano dedotte nell'ambito di un contratto a prestazioni corrispettive, si determina il parallelo venire meno della controprestazione. Si faccia attenzione tuttavia alla speciale disciplina in materia di vendita con riserva della proprietà (art. 1523 cod. civ. ) ed all'applicazione analogica che di dette regole è stata effettuata in tema di leasing traslativo (Tribunale di Bergamo, 07/09/1994 ).

Note

nota1

Barbero, Il sistema del diritto privato, Torino, 1993, p. 125.
top1

nota2

E' necessario, cioè, che l'inadempimento sia imputabile al debitore: cfr. Tamponi, La risoluzione per inadempimento, in, I contratti in generale, a cura di Gabrielli, t. 2, Torino, 1999, p. 1486.
top2

Bibliografia

  • TAMPONI, La risoluzione per inadempimento, Torino, I contratti in generale, II, 1999

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Obbligazioni di dare (cose specifiche): responsabilità per inadempimento
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Obbligazioni di dare (cose specifiche): responsabilità per inadempimento"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto