Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Obbligazioni alimentari e transazione



Si discute se sia transigibile il diritto agli alimenti, la cui disponibilità è sottratta alle parti ai sensi dell'art. 447 cod.civ..

La giurisprudenza, sia pure in un lontano precedente, ha interpretato la cennata disposizione nel senso che, ferma l'impossibilità di giungere ad accordi circa la spettanza del diritto agli alimenti previsto dalla legge in funzione del rapporto parentale, sarebbe comunque possibile che alimentante ed alimentando convenissero sulla misura e sulla modalità di somministrazione degli alimenti (Cass.Civ. 3255/1955).

Secondo questa impostazione, l'accordo transattivo potrebbe dunque coinvolgere anche crediti alimentari non ancora maturati. Parte della dottrina ha osservato che, qualora fosse ammissibile un accordo delle parti nel riferito senso, sarebbe sottratta all'autorità giudiziaria la quantificazione della prestazione alimentare nota1. In base alla considerazione della finalità dell'obbligazione legale degli alimenti, è stato rilevato che la volontà delle parti dovrebbe essere libera di transigere e disporre relativamente ai diritti già maturati mentre, al contrario, dovrebbe essere esclusa ogni operatività all'autonomia delle parti in relazione ai diritti futuri nota2 .

Note

nota1

Santoro Passarelli, Dottrine generali del diritto civile, Napoli, 1973, p. 123.
top1

nota2

D'Onofrio, Della transazione, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja-Branca, Bologna-Roma, 1959, p. 207 e Carresi, La transazione, in Tratt. dir.civ.it., dir. da Vassalli, Torino, 1966, p. 493, anche se per effetto della interpretazione giurisprudenziale accennata nel testo si reputa che, anche a voler escludere le prestazioni future da un accordo transattivo, sarà pur sempre possibile transigere sul modo di somministrazione o sull'ammontare della somma di queste prestazioni alimentari (anche future) (cfr. Franceschetti-De Cosmo, I singoli contratti, Napoli, 1998, p. 639).
top2

Bibliografia

  • CARRESI, La transazione, Torino, Tratt.dir.civ.dir.da Vassalli, 1966
  • D'ONOFRIO, Della transazione, Bologna - Roma, Comm.cod.civ. a cura di Scialoja e branca, 1959

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Obbligazioni alimentari e transazione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Obbligazioni alimentari e transazione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto