Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Nullità testamentarie (in genere): nullità formali e nullità sostanziali



Le nullità in materia testamentaria possono essere distinte in nullità prescritte in relazione a vizi formali e nullità afferenti ad aspetti sostanziali.

In riferimento alle prime è possibile enunziare il principio, opposto a quello che può dirsi vigente in materia di negozio giuridico in generale, della annullabilità virtuale nota1 . Per le seconde invece si ritorna alla regola generale (vigente ex art. 1418 cod.civ. anche in tema di contratti), che prescrive la sanzione della nullità dell'atto quando esso risulta contrario a norme imperative, a meno che la legge disponga altrimentinota2.

Note

nota1

A questo proposito si veda il II comma dell'art.606 cod.civ. (in dottrina Giannattasio, Delle successioni. Successioni testamentarie, in Comm.cod.civ., Libro II, Torino, 1978, p.133 e Cicu, Il testamento, Milano, 1951, p.100).
top1

nota2

Secondo la dottrina prevalente (si vedano tra gli altri, Bianca, Diritto civile, vol.III, Milano, 1984, p.582; De Nova, Il contratto contrario a norme imperative, in Riv. critica di dir.priv., 1984, p.436 ), il I comma dell'art.1418 cod.civ. rappresenta una regola di carattere generale, che verrebbe a disciplinare tutti quei casi in cui alla violazione di una norma imperativa non si collega una espressa previsione di nullità dell'atto. Sulla base della natura (interesse pubblico o privato tutelato) della disposizione normativa violata, dunque, si farebbe dipendere la sorte dei contratti che violano norme imperative prive di una espressa sanzione di nullità.
top2

Bibliografia

  • BIANCA, Diritto civile, Milano, 1984
  • CICU, Testamento, Milano, 1951
  • DE NOVA, Il contratto contrario a norme imperative, Riv. critica dir.priv., 1985
  • GIANNATTASIO, Delle successioni, successioni testamentarie, Torino, Comm.cod.civ., II, 1978

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Nullità testamentarie (in genere): nullità formali e nullità sostanziali
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Nullità testamentarie (in genere): nullità formali e nullità sostanziali"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto