Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Novazione ed obbligazioni solidali



Ai sensi dell'art. 1300 cod. civ. , nelle obbligazioni solidali, la novazione intercorsa tra il creditore e uno dei condebitori produce effetto liberatorio anche per gli altri. La norma fa salva la possibilità che risulti il contrario: che cioè si sia voluto limitare l'effetto novativo al singolo condebitore. In questo caso la liberazione degli altri si verifica solo per la parte di debito del primo, manifestandosi sotto tale profilo una parziarietà dell'obbligazione nota1 .

Nell'ipotesi inversa di novazione fra il debitore e uno o alcuni dei creditori solidali, l'efficacia non coinvolge gli altri creditori se non limitatamente alla parte del diritto di colui con il quale è intercorso l'accordo novativo (II comma art. 1300 cod. civ. ) nota2.

Se la novazione tra il creditore e uno dei debitori in solido determina un effetto liberatorio per tutti, i privilegi, il pegno e le ipoteche del credito anteriore possono essere riservati relativamente alla nuova obbligazione solamente sui beni del debitore coinvolto nell'accordo novativo (art. 1233 cod. civ.) nota3.

Note

nota1

Analogamente Mazzoni, in Comm. cod. civ., dir. da Cendon, vol. IV, Torino, 1999, p. 378; Breccia, Le obbligazioni, in Tratt. dir. priv., a cura di Iudica-Zatti, Milano, 1991, p. 705.
top1

nota2

In tal senso Rubino, Obbligazioni alternative. Obbligazioni in solido. Obbligazioni divisibili e indivisibili, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja-Branca, Bologna-Roma, 1963, p. 260; Perlingieri, Dei modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall'adempimento, in Comm. cod. civ., a cura di Scialoja-Branca, Bologna-Roma, 1975, p. 136.
top2

nota3

Perlingieri, op. cit., p. 133; Magazzù, voce Novazione (dir.civ.), in Enc.dir., vol. XXVIII, 1978, p. 822; Nanni, Inefficacia della novazione, in Comm. cod. civ., dir. da Cendon, vol. IV, Torino, 1999, p. 226.
top3

Bibliografia

  • MAGAZZU', Novazione, Milano, Enc. dir., XXVIII, 1978
  • MAZZONI, Costituzione in mora, Torino, Comm.cod.civ. diretto da Cendon, IV, 1999
  • NANNI, Inefficacia della novazione , Torino, Comm.cod.civ. diretto da Cendon, IV, 1999
  • PERLINGIERI, Dei modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall’adempimento (Artt. 1230-1259), Bologna-Roma, Comm.cod.civ. a cura di Scialoja-Branca, 1975
  • RUBINO, Obbligazioni alternative, in solido, obbligazioni divisibili e indivisibili (Artt. 1285-1320), Bologna - Roma, Comm.cod.civ. a cura di Scialoja Branca-, 1963

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Novazione ed obbligazioni solidali
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Novazione ed obbligazioni solidali"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto