Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Norme cogenti



Le norme che vengono ad integrare il contratto talvolta assumono la caratteristica dell'inderogabilità. Si tratta delle ipotesi in cui esse sono poste a tutela non già dell'interesse esclusivo delle parti che concludono l'accordo, bensì di un interesse generale .

In questi casi, poiché l'autonomia privata non è ammessa a discostarsi dal precetto posto dalla leggenota1 , occorre stabilire la sorte delle eventuali pattuizioni con essa contrastanti.

In linea generale si può osservare che la contrarietà dell'intero contratto ad una norma imperativa non può che cagionarne la nullità ai sensi dell'art. 1418 cod.civ..

Il punto di maggior difficoltà è costituito dal caso in cui non sia la globalità dell'accordo a risultare contra legem, ma la difformità sussista unicamente per una singola clausola.Entrano in gioco a questo riguardo le regole dettate dalla legge in tema di nullità parziale, nel cui ambito assume particolare rilevanza, ai fini dell'indagine sull'integrazione, l'art. 1339 cod.civ.nota2. La norma riguarda la sostituzione automatica della clausola colpita da nullità con il precetto di legge.

Note

nota1

Secondo Bianca, Diritto civile, vol. III, Milano, 2000, p. 513, la disciplina autoritaria del contratto costituisce una limitazione dell'autonomia contrattuale, costituzionalmente legittima e doverosa, in quanto impedisce che l'esercizio dell'attività economica si ponga in contrasto con l'utile sociale (art. 41 Cost.).
top1

nota2

Sostengono la natura integrativa della sostituzione automatica di clausole Rodotà, Condizioni generali di contratto, buona fede e poteri del giudice, in Condizioni generali del contratto e tutela del contraente debole, Milano, 1970, p. 52; Mirabelli, Delle obbligazioni e dei contratti in generale, in Comm.cod.civ., vol. IV, Torino, 1980, p. 122. Contra Barcellona, Intervento statale e autonomia privata nella disciplina dei rapporti economici , Milano, 1969, p. 155, il quale attribuisce all'effetto sostitutivo funzione sanzionatoria alternativa alla nullità.
top2

 

Bibliografia

  • BARCELLONA, Intervento statale e autonomia privata nella disciplina dei rapporti economici, Milano, 1969
  • MIRABELLI, Delle obbligazioni e dei contratti in generale, Torino, Comm.cod.civ., IV, 1980
  • RODOTA', Condizioni generali di contratto, buona fede e poteri del giudice, Milano, Condizioni generali..., 1970

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Norme cogenti
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Norme cogenti"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto