Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Modificazioni diverse dal mutamento della persona dei soci




Il principio di cui all'art. 2252 cod. civ. , ai sensi del quale le modificazioni del contratto sociale possono essere adottate soltanto con l'unanime consenso dei soci, è derogabile. I soci stessi possono stabilire diversamente, rendendo praticabile anche una modificazione a maggioranza. Non v'è chi non veda come l'affermazione di una siffatta regola avrebbe l'effetto di introdurre nelle società a base personale meccanismi propri degli organi assembleari tipici delle società dotate di personalità giuridica nota1. Al riguardo si impone una netta distinzione tra modificazioni dei patti sociali in genere (vale a dire attinenti alla sede, alla misura del capitale, al riparto degli utili, a singole clausole di specie diversa) e quella peculiare modificazione consistente nel subingresso di un socio ad un altro. Quest'ultima vicenda, che sarà oggetto di separata trattazione, vede infatti l'ulteriore praticabilità di un mutamento del contratto anche ad opera di uno soltanto tra i soci, ciò che non avrebbe senso per tutte le altre modificazioni. A proposito di queste ultime sarà così possibile, a maggioranza, aumentare il capitale sociale (per l'effetto venendo ad imporre anche ad un socio dissenziante l'effettuazione di ulteriori esborsi rispetto a quelli relativi al conferimento iniziale), mutare il luogo della sede (ciò che altrimenti non potrebbe fare neppure l'unico socio amministratore: cfr. Cass. Civ. Sez. I, 7753/87 ), ampliare, ridurre o modificare l'oggetto dell'attività, introdurre clausole specifiche (intese a specificare le alternative di cui all'art. 2284 cod. civ. per l'ipotesi della morte del socio, volte ad introdurre l'obbligatorietà del giudizio arbitrale per le controversie afferenti ai rapporti sociali).

nota1

Note

nota1

Anche se è ben possibile che la formazione della volontà intervenga anche al di fuori della logica assembleare, dunque potendosi validamente raccogliere i vari consensi relativi ad una specifica proposta anche in tempi successivi:cfr. Tribunale di Napoli, 07/10/1986 . Il tema verrà affrontato più specificamente in sede di analisi della praticabilità del metodo assembleare nell'ambito delle società a base personale.


top1

nota

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Modificazioni diverse dal mutamento della persona dei soci
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Modificazioni diverse dal mutamento della persona dei soci"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto