Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Modalità estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento




Assumeremo in considerazione le ipotesi che il codice civile prevede sotto la rubrica del capo IV del titolo I del libro delle obbligazioni (art. 1230 cod.civ. e ss.), titolata "dei modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall'adempimento".

Vengono contemplate figure generali che determinano il venir meno del vincolo obbligatorio in esito ad eventi di varia portata. Le parti del rapporto possono sostituire all'originaria obbligazione una nuova per oggetto o per titolo (novazione: artt. 1230 , 1231 , 1232 , 1233 , 1234 , 1235 cod.civ.); il soggetto attivo dichiara di rimettere il debito (remissione: artt. 1236 , 1237 , 1238 , 1239 , 1240 cod.civ.); sussistendo tra le parti reciproci debiti e crediti essi si estinguono (concorrendo requisiti di mutevole portata) per gli importi corrispondenti (compensazione: artt. 1241 , 1242 , 1243 , 1244 , 1245 , 1246 , 1247 , 1248 , 1249 , 1250 , 1251 , 1252 cod.civ.). Quando la figura del debitore e del creditore vengono a coincidere si verifica la confusione: artt. 1253 , 1254 , 1255 cod.civ..

Infine la sopravvenuta impossibilità della prestazione dipendente da una causa non imputabile al debitore estingue l'obbligazione (artt. 1256 , 1257 , 1258 , 1259 cod.civ.) .

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Modalità estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Modalità estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto