Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1985 numero 222 art. 53


Gli impegni finanziari per la costruzione di edifici di culto
cattolico e delle pertinenti opere parrocchiali sono determinati
dalle autorità civili competenti secondo le disposizioni delle leggi
22 ottobre 1971, n. 865, e 28 gennaio 1977, n. 10, e successive
modificazioni.
Gli edifici di culto e le pertinenti opere parrocchiali di cui al
primo comma, costruiti con contributi regionali e comunali, non
possono essere sottratti alla loro destinazione, neppure per effetto
di alienazione, se non sono decorsi venti anni dalla erogazione del
contributo.
Il vincolo è trascritto nei registri immobiliari. Esso può essere
estinto prima del compimento del termine, d'intesa tra autorità
ecclesiastica e autorità civile erogante, previa restituzione delle
somme percepite a titolo di contributo, in proporzione alla riduzione
del termine, e con rivalutazione determinata con le modalità di cui
all'articolo 38.
Gli atti e i negozi che comportino violazione del vincolo sono
nulli.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1985 numero 222 art. 53"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto