Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1985 numero 222 art. 34


L'Istituto verifica, per ciascun sacerdote, i dati ricevuti a norma
dell'articolo 33. Qualora la somma dei proventi di cui al medesimo
articolo non raggiunga la misura determinata dalla Conferenza
episcopale italiana a norma dell'articolo 24, primo comma, l'Istituto
stabilisce la integrazione spettante, dandone comunicazione
all'interessato.
La Conferenza episcopale italiana stabilisce procedure accelerate
di composizione o di ricorso contro i provvedimenti dell'Istituto.
Tali procedure devono assicurare un'adeguata rappresentanza del clero
negli organi competenti per la composizione o la definizione dei
ricorsi.
Contro le decisioni di tali organi sono ammessi il ricorso
gerarchico al Vescovo diocesano e gli ulteriori rimedi previsti dal
diritto canonico.
I ricorsi non hanno effetto sospensivo, salvo il disposto del
canone 1737, paragrafo 3, del codice di diritto canonico.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1985 numero 222 art. 34"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto