Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1975 numero 644 art. 15


Le ipofisi prelevate da cadavere ai sensi dell'articolo 2 sono
inviate a cura della direzione sanitaria degli ospedali o degli
istituti universitari ove viene effettuato il prelievo, all'Istituto
superiore di sanità secondo le modalità indicate nell'articolo 16.
Le ghiandole ipofisarie provenienti dall'importazione dall'estero a
titolo gratuito devono parimenti essere inviate all'Istituto
superiore di sanità secondo quanto previsto dal primo comma.
L'Istituto provvede perché siano utilizzate le ghiandole ipofisarie
ad esso pervenute e sovraintende alla produzione degli estratti
ipofisari.
L'istituto vigila sulla distribuzione degli estratti esclusivamente
e gratuitamente agli enti ospedalieri e agli istituti universitari
che curano il nanismo ipofisario, in base al fabbisogno nazionale
risultante dalle richieste delle regioni.
Gli enti ospedalieri e gli istituti universitari di cui al comma
precedente possono anche avvalersi dei medici curanti per le cure
praticabili a domicilio.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1975 numero 644 art. 15"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto