Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1913 numero 89 art. 89


1. Le elezioni dei membri del Consiglio si fanno a schede segrete.
2. Nella prima votazione s'intendono eletti coloro che hanno riportato la maggioranza assoluta di voti.
3. Se alcuno non ottenga tale maggioranza, o se gli eletti non raggiungano il numero di membri per cui è indetta l'elezione, si procederà nella stessa adunanza ad una seconda votazione, nella quale s'intenderanno eletti quelli che avranno ottenuto il maggior numero di voti.
4. A parità di voti è preferito il più anziano in esercizio, e fra egualmente anziani, il maggiore di età.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1913 numero 89 art. 89"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto