Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1865 numero 2359 art. 22


Possono comprendersi nella espropriazione non solo i beni
indispensabili all'esecuzione dell'opera pubblica, ma anche quelli
attigui in una determinata zona, l'occupazione dei quali conferisca
direttamente allo scopo principale dell'opera predetta.
La facoltà di espropriare i beni attigui deve essere espressa
nell'atto di dichiarazione di pubblica utilità, o concessa con
posteriore reale decreto (Vedi, ora, art. 34, r.d. 8 febbraio 1923, n. 422).
(Articolo così abrogato dall'art. 58 dpr 327/2001).

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1865 numero 2359 art. 22"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto