Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Legge del 1865 numero 2359 art. 13


Nell'atto che si dichiara un'opera di pubblica utilità saranno
stabiliti i termini, entro i quali dovranno cominciarsi e compiersi
le espropriazioni ed i lavori.
L'Autorità che stabilì i suddetti termini li può prorogare per casi
di forza maggiore o per altre cagioni indipendenti dalla volontà dei
concessionari, ma sempre con determinata prefissione di tempo.
Trascorsi i termini, la dichiarazione di pubblica utilità diventa
inefficace e non potrà procedersi alle espropriazioni se non in forza
di una nuova dichiarazione ottenuta nelle forme prescritte dalla
presente legge.
(Articolo così abrogato dall'art. 58 dpr 327/2001).

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Legge del 1865 numero 2359 art. 13"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto