Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

La ratifica del negozio gestorio




Ai sensi dell'art.1711 cod.civ. il mandante può ratificare l'atto esorbitante rispetto ai limiti del mandato.

L'art. 1712 cod.civ. prescrive una peculiare modalità di approvazione indiretta dell'operato del mandatario che, una volta compiuto l'affare, abbia senza indugio riferito la cosa al mandante. Infatti, qualora quest'ultimo ritardi a rispondere per un tempo superiore a quello richiesto dalla natura dell'affare o dagli usi, questa condotta tacita importa approvazione, anche se il mandatario si sia discostato dalle istruzioni o abbia ecceduto i limiti del mandato.

Si tratta della c.d. ratifica tacita dell'operato del mandatario, la cui natura giuridica dovrà essere attentamente valutata, anche ai fini del distinto problema della forma di tale atto.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

La ratifica del negozio gestorio
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "La ratifica del negozio gestorio"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto