Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

La condotta del debitore (cessione dei beni ai creditori)




L'art. 1980 cod.civ. esclude che il debitore possa disporre dei beni oggetto della cessione.

Perfezionata la cessione dei beni, il debitore perde la disponibilità dei cespiti che ne sono oggetto. Approfondiremo separatamente la natura giuridica di tale vincolo di indisponibilità.

L'art.1983  cod.civ. contempla a favore del debitore un diritto di controllo della gestione e di rendiconto al termine della liquidazione.

L'art.1985 cod.civ.  prevede infine che il debitore possa sempre esercitare il diritto di recedere dal contratto.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

La condotta del debitore (cessione dei beni ai creditori)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "La condotta del debitore (cessione dei beni ai creditori)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto