Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

L.A.11 - Sorte delle obbligazioni convertibili in caso di fusione o scissione tra spa


Massima

1° pubbl. 9/05

Salvo che gli obbligazionisti non abbiano autorizzato la modifica degli originari periodi di conversione con deliberazione presa ai sensi dell’art. 2415 cod. civ., in caso di fusione o di scissione tra spa la facoltà di conversione anticipata riconosciuta agli obbligazionisti convertibili ai sensi dell’art. 2503-bis, secondo comma cod. civ., si aggiunge e non si sostituisce agli altri periodi di conversione originariamente previsti per il prestito. Consegue la necessità di prevedere - già nel progetto di fusione o di scissione - un aumento di capitale a servizio del prestito obbligazionario convertibile da parte della spa che subentrerà nella titolarità del prestito.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

L.A.11 - Sorte delle obbligazioni convertibili in caso di fusione o scissione tra spa
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "L.A.11 - Sorte delle obbligazioni convertibili in caso di fusione o scissione tra spa"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto