Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

L'accordo delle parti (somministrazione)



Il contratto di somministrazione si perfeziona semplicemente in esito al raggiungimento del consenso, comunque manifestato dalle parti. In questo senso è possibile riferire della negoziazione come di un contratto consensuale nota1 .

A differenza  di quanto accade nel caso della vendita, dal consenso scaturiscono effetti meramente obbligatori, non già traslativi della proprietà o di altro diritto reale sul bene che ne costituisce l'oggetto. Ne segue che la consegna dei beni da somministrare attiene al profilo esecutivo della negoziazione e riguarda cose che, nel tempo che la precede, sono di proprietà del somministrante nota2 .

Note

nota1

nota1

Peccennini, in Comm.cod.civ., dir. da Cendon, libro IV, Torino, 1999, p.1069.
top1

nota2

nota2

Così Capozzi, Dei singoli contratti, vol.I, Milano, 1988, p.275.

 top2

 

Bibliografia

  • CAPOZZI, Compravendita, riporto, permuta, contratto estimatorio, somministrazione, locazione, Milano, Dei singoli contratti, 1988
  • PECCENINI, Torino, Comm.cod.civ. dir. Cendon, IV, 1999

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

L'accordo delle parti (somministrazione)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "L'accordo delle parti (somministrazione)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto