Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Invalidità dell'atto di nomina (opponibilità dei limiti al potere dell'organo amministrativo nelle società per azioni)



La titolarità del potere di rappresentanza (art. 2384 cod.civ. ) non potrà essere riconosciuta al soggetto nominato in forza di un atto invalido, in relazione al quale non siano stati eseguiti gli adempimenti pubblicitari indicati all'art. 2383, IV comma cod.civ..
Anche in tal caso si dovranno applicare le regole della rappresentanza contrattuale.

Prassi collegate

  • Quesito n. 202-2011/I, In house providing e clausole sull’intrasferibilità delle partecipazioni

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Invalidità dell'atto di nomina (opponibilità dei limiti al potere dell'organo amministrativo nelle società per azioni)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Invalidità dell'atto di nomina (opponibilità dei limiti al potere dell'organo amministrativo nelle società per azioni)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto