Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Incidenza sul vincolo solidale di alcune vicende estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento




Viene in considerazione il modo di operare, nell'ambito delle obbligazioni solidali, di alcune vicende estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento, quali la datio in solutum, la novazione, la remissione, la compensazione, la confusione, l'impossibilità sopravvenuta della prestazione (artt. 1300 , 1301 , 1302 , 1303 , 1307 cod.civ.).

L'aspetto di maggiore interesse consiste nell'individuazione di criteri che limitino ad una sola posizione, ovvero estendano a tutte le posizioni l'efficacia conseguente a tali vicende estintive diverse dall'adempimento, per lo più connotate da una natura non satisfattiva.

In via generale si può ribadire la possibilità di rinvenire in materia due regole non prive di eccezioni: quella dell'impossibilità di estendere a tutte le posizioni dei soggetti avvinti da solidarietà gli effetti derivanti dalla condizione personale di un condebitore, a meno che non si tratti di effetti vantaggiosi e quella della tendenziale estensione a tutti i soggetti avvinti da solidarietà degli effetti vantaggiosi delle vicende in questione.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Incidenza sul vincolo solidale di alcune vicende estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Incidenza sul vincolo solidale di alcune vicende estintive dell'obbligazione diverse dall'adempimento"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto