Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Impossibilità della condizione



La condizione può essere definita impossibile quando deduce un evento non realizzabile o dal punto di vista naturalistico (se toccherai il cielo con un dito), ovvero da quello giuridico (se sposerai tua sorella). Talvolta può non essere così evidente il discrimine tra condizione giuridicamente possibile, pienamente lecita, e condizione impossibile. Non va qualificata come tale la condizione sospensiva il cui evento consista nella sopravvenuta modificazione della normativa, che proibirebbe l'attività prevista nel contratto. Così è pienamente valido il contratto preliminare di vendita immobiliare sottoposto a condizione sospensiva consistente nella adozione di una variante del PGT che permetta il rilascio del permesso di costruire (Cass. Civ., Sez. II, 3207/2014; cfr. Cass. Civ., Sez. II, 5411/2015, analogamente per quanto attiene al contratto definitivo).

Secondo un'opinione, l'impossibilità di cui all'art. 1354 cod.civ. si identificherebbe con quella naturale, mentre l'impossibilità giuridica coinciderebbe con l'illiceità dell'evento dedottonota1. Si deve tuttavia notare che l'illiceità è connotata da una valutazione di riprovevolezza che la mera impossibilità giuridica potrebbe non averenota2.

La disciplina dell'apposizione di una condizione impossibile è diversa a seconda che si tratti di contratto, ovvero di atti di ultima volontà.

Note

nota1

Rescigno, voce Condizione, in Enc.dir., vol.VIII, 1961, p.791.
top1

nota2

Si avrebbe perciò impossibilità della condizione quando al momento della stipulazione sussista un impedimento di fatto o di diritto che rende certa la mancata verificazione dell'evento dedotto, secondo un giudizio di ragionevolezza: Barbero, voce Condizione, in N.sso Dig.it., 1959, p.1100 e Bianca, Diritto civile, vol.III, Milano, 2000, p.546.
top2

Bibliografia

  • BARBERO, voce Condizione (dir. civ.), N.mo Dig. It.
  • RESCIGNO, Condizione, Enc.dir., VIII, 1961

News collegate

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Impossibilità della condizione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Impossibilità della condizione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto