Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Il testamento


Il testamento è l’unico strumento di autonomia privata utilizzabile per disciplinare la successione.
Si tratta di un negozio – come si è detto – necessariamente UNILATERALE, REVOCABILE, NON RECETTIZIO, FORMALE.

In merito all’unilateralità, vale la pena di aggiungere solo che la nullità prevista per i patti successori si estende anche ai testamenti che, benché formalmente strutturati quali atti unilaterali, siano la manifestazione di accordi bilaterali. E’ il caso del c.d. “testamento congiuntivo” (cioè il testamento redatto “al plurale” da più soggetti, per esempio due coniugi).
Può essere il caso dei c.d. “testamenti reciproci”, cioè di due testamenti redatti separatamente, ciascuno da parte di due soggetti distinti i quali dispongano l’uno a favore dell’altro. In questo caso, la presenza di disposizioni reciproche non è di per sé prova dell’esistenza di un accordo tra i due testatori. La questione è affidata all’interpretazione dei due testamenti, affidata al giudice.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Il testamento
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Il testamento"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto