Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Il prelegato fatto all'unico erede



La legge è muta circa la possibilità di configurare un prelegato in favore dell'unico erede. L'art.661 cod.civ. parla infatti semplicemente del legato fatto ad uno dei coeredi ed a carico di tutta l'eredità.

Svolta questa premessa, la figura è generalmente ammessa, anche se non manca tra gli interpreti chi fa menzione di un legato "canzonatorio" nota1. La previsione testamentaria di un solo erede non può in un certo senso non contrastare con la parallela volontà del disponente di porre a carico di quell'erede il contenuto economico della disposizione a titolo di legato che poi verrebbe ad avvantaggiare sempre lo stesso soggetto (che dunque si ritroverebbe ad essere, almeno per quanto attiene al legato obbligatorio, contemporaneamente debitore e creditore).

Il vantaggio del prelegato non consiste tuttavia semplicemente nel dover soddisfare in anteparte il beneficiato (ciò che non rinviene un senso pratico quando erede e legatario coincidano soggettivamente). La disposizione può infatti rinvenire un'utilità proprio nelle facoltà assicurate dalla duplicità del titolo. Il chiamato potrà pur sempre rinunziare all'eredità conseguendo comunque il legato. Sarà inoltre possibile giovarsi dell'una disposizione quand'anche l'altra sia inficiata da una qualche causa di invalidità.

nota 1

Note

nota1

Cfr. in genere Brunelli-Zappulli, Il libro delle successioni e donazioni, Milano, 1940, p.345; Gangi, La successione testamentaria nel vigente diritto italiano, vol. II, Milano, 1964, pp.54 e ss. Nel senso da ultimo evidenziato si veda Butera, Libro delle successioni per causa di morte e delle donazioni, in Il Codice civile italiano commentato, Torino, 1940, p.351 (in nota a Bonilini).
top1

nota

Bibliografia

  • BRUNELLI, Dei legati in BRUNELLI - ZAPPULLI, Il libro delle successioni e donazioni, Milano, 1940
  • BUTERA, Il codice civile italiano commentato secondo l'ordine degli articoli. Libro delle successioni per causa di morte e delle donazioni, Torino, 1940
  • GANGI, La successione testamentaria nel vigente diritto italiano, Milano, II, 1964

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Il prelegato fatto all'unico erede
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Il prelegato fatto all'unico erede"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto