Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

I.L.2 – Effetti del deposito nel registro imprese di un atto di cessione di partecipazione affetto da vizi


Massima

1° pubbl. 9/09

Il deposito nel registro imprese ai sensi dell’art. 2470, comma 1 cod. civ. (nel testo novellato dal D.L. 185/2008) di un atto di trasferimento di partecipazione affetto da vizi, non è idoneo a sanare in alcun modo detti vizi.
Gli stessi, pertanto, continueranno a produrre le conseguenze che sono loro proprie (nullità, annullabilità, inefficacia, ecc.) e saranno opponibili ai contraenti, alla società o ai terzi nei limiti e secondo le regole che attengono a ciascuno di essi.

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

I.L.2 – Effetti del deposito nel registro imprese di un atto di cessione di partecipazione affetto da vizi
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "I.L.2 – Effetti del deposito nel registro imprese di un atto di cessione di partecipazione affetto da vizi"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto