Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

I.I.9 - Individuazione dei soggetti a cui sono attribuibili diritti particolari


Massima

1° pubbl. 9/04

La facoltà prevista dal terzo comma dell’art. 2468 cod. civ. di prevedere l’attribuzione di particolari diritti riguardanti l’amministrazione della società o la distribuzione degli utili a singoli soci non autorizza la creazione di “categorie di quote” aventi diritti diversi; è comunque possibile attribuire diritti particolari:
  1. a singoli soci individuati nominativamente;
  2. a singoli soci individuati per appartenenza a categorie omogenee (ad esempio ai titolari di una determinata partecipazione di minoranza o di maggioranza, a soci persone giuridiche, a residenti all’estero o in determinati comuni, a coloro che hanno compiuto una certa età o non l’hanno raggiunta, a cittadini di un determinato stato, e così via).

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

I.I.9 - Individuazione dei soggetti a cui sono attribuibili diritti particolari
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "I.I.9 - Individuazione dei soggetti a cui sono attribuibili diritti particolari"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto