Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

I.I.13 - Recesso in conseguenza di previsione statutaria di intrasferibilità delle partecipazioni


Massima

1° pubbl. 9/04

Il diritto di recesso previsto dal secondo comma dell’art. 2469 cod. civ. è esercitabile:
  1. in qualsiasi momento, nel caso in cui l’atto costitutivo preveda l’intrasferibilità delle partecipazioni;
  2. solo in seguito al diniego di gradimento, nel caso in cui l’atto costitutivo subordini il trasferimento delle partecipazioni al gradimento di organi sociali, di soci o di terzi senza prevederne condizioni e limiti.
Detto diritto di recesso non può essere esercitato e, se già esercitato, è privo di efficacia se la società adotta una delibera che abolisca la previsione di intrasferibilità delle partecipazioni o venga concesso il gradimento inizialmente negato.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

I.I.13 - Recesso in conseguenza di previsione statutaria di intrasferibilità delle partecipazioni
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "I.I.13 - Recesso in conseguenza di previsione statutaria di intrasferibilità delle partecipazioni"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto