Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

I.B.31 – Legittimità di una clausola statutaria che riconosca ad una minoranza il diritto di chiedere il rinvio dell’assemblea


Massima

1° pubbl. 9/10

Stante la meritevolezza dell’interesse tutelato (postulata per le società azionarie dalla disposizione contenuta nell’art. 2374 cod. civ.), si ritiene legittima una clausola statutaria che attribuisca ad una minoranza di soci, più o meno qualificata, la facoltà di richiedere il rinvio dell’assemblea di non oltre cinque giorni nel caso in cui si dichiarino insufficientemente informati sugli argomenti all’ordine del giorno.
In tal caso la nuova seduta si deve considerare una mera continuazione della prima e non richiederà un’autonoma convocazione.

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

I.B.31 – Legittimità di una clausola statutaria che riconosca ad una minoranza il diritto di chiedere il rinvio dell’assemblea
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "I.B.31 – Legittimità di una clausola statutaria che riconosca ad una minoranza il diritto di chiedere il rinvio dell’assemblea"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto