Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Fondazione disposta per testamento, non ancora esistente



La fondazione può essere costituita anche per testamento. In questo caso dottrina e giurisprudenza hanno espresso orientamenti alterni sulla possibilità o meno che le disposizioni testamentarie possano riguardare solo enti già esistenti, anche se di fatto (cioè non ancora riconosciuti), ovvero anche enti non esistenti, neppure di fatto(Cass. Civ. Sez. II, 1806/97 ; Cass. Civ. Sez. II, 24813/08 ). Quest'ultima è la soluzione prevalente, essendo stato rilevato che, in tale ipotesi, sarà cura dell'autorità governativa perfezionare la fattispecie volta alla costituzione dell'ente nota1 .

Si poneva, anteriormente all'abrogazione dell'art. 600 cod.civ. per effetto della Legge 192/00 , anche la questione dell'applicabilità a detti enti della riferita norma, in base alla quale le disposizioni a favore di un ente non riconosciuto non hanno efficacia, se entro un anno dal giorno in cui il testamento è eseguibile non è fatta l'istanza per ottenerne il riconoscimento nota2 .

Delicato risulta il discrimine tra disposizione testamentaria direttamente volta a dotare patrimonialmente una fondazione e mera disposizione modale.

Si ritiene che, nel caso di apposizione ad un'istituzione di erede o ad una donazione di un modus con il quale si impone al beneficiario della disposizione di destinare, in tutto o in parte, l'oggetto della disposizione ad un determinato fine di pubblica utilità, non si abbia un negozio tipico di costituzione di fondazione, ma una normale disposizione modale.

Note

nota1

Cfr. Bigliazzi Geri-Breccia-Busnelli-Natoli, Istituzioni di diritto civile, Genova, 1980, p.233.Secondo Cass. Civ. Sez. II, 24813/08 sopra citata nell’ipotesi di costituzione mediante testamento (nella quale cioè abbia a riscontrarsi contestualità tra negozio di fondazione ed atto di dotazione) sarebbe inoltre esclusa la necessità dell’applicazione della normativa relativa al beneficio di inventario.
top1

nota2

La giurisprudenza aveva dato al quesito una risposta positiva(cfr. Cass. Civ. Sez. II, 243/95 ) .
top2

Prassi collegate

  • Quesito n. 67-2012/T, Dichiarazione successione - associazione religiosa ancora non riconosciuta
  • Quesito n. 300-2012/C, Applicazione delle disposizioni ex DL 78/2010 e del DPR 380/2001 all’atto costitutivo di fondazione istituita erede

News collegate

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Fondazione disposta per testamento, non ancora esistente
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Fondazione disposta per testamento, non ancora esistente"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto