Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Estinzione della delegazione passiva



In tema di estinzione della delegazione passiva l'art. 1270 cod. civ. detta la regola in base alla quale il delegante può revocare la delegazione nota1 fino a quando il delegato non abbia assunto l'obbligazione (nella delegatio promittendi) ovvero non abbia effettuato il pagamento (nella delegatio solvendi) in favore del delegatario nota2.

Poiché il II comma dell'art. 1270 cod. civ. stabilisce che il delegato può assumere l'obbligazione o eseguire il pagamento a favore del delegatario anche dopo la morte o la sopravvenuta incapacità del delegante, è chiaro che questi eventi non estinguono la delegazione.

Note

nota1

Il delegante e il delegato possono convenire con clausola espressa l'irrevocabilità della delegazione: Greco, voce Delegazione (dir.civ.), in N.sso Dig.it., vol. V, 1960, p. 334; Messineo, Manuale di diritto civile e commerciale, vol. III, Milano, 1959, p. 228.
top1

nota2

Se il delegato, pur a conoscenza dell'intervenuta revoca, effettua la prestazione, l'irripetibilità deve essere valutata alla stregua del principio di buona fede e fondata sull'esistenza di una giusta causa accipiendi: Miccio, Delle obbligazioni in generale, in Comm. cod. civ., vol. IV, Torino, 1982, p. 277.
top2

Bibliografia

  • GRECO, Delegazione, N.sso Dig. It., V, 1960
  • MICCIO, Delle obbligazioni in generale, Torino, IV, 1982

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Estinzione della delegazione passiva
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Estinzione della delegazione passiva"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto