Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Espressioni con più sensi




Prevede l'art. 1369 cod.civ. che le espressioni polisense devono, quando diano adito a dubbi, essere intese nel senso più conveniente alla natura e all'oggetto del contrattonota1 . Non è indispensabile, ai fini dell'applicabilità della norma in esame, che l'espressione dotata di una pluralità di accezioni sia desumibile dalla stessa proposizione contrattuale; ciò che è necessario è il medesimo contesto documentale (Cass. Civ. Sez. I, 5754/93 ).

Note

nota1

Questa interpretazione si traduce in un'"operazione circolare" nella quale le dichiarazioni e il comportamento delle parti concorrono a indicare la causa del contratto; questa, a sua volta, concorre a chiarirne il significato: Bianca, Diritto civile, vol. III, Milano, 2000, p. 434.
top1

 

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Espressioni con più sensi
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Espressioni con più sensi"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto