Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Esclusione per cause statutarie socio srl, ostruzionismo a vendita del socio escluso e legittimazione amministratori a procedere alla vendita


Esclusione per cause statutarie del socio di srl, ostruzionismo alla vendita del socio escluso e legittimazione degli amministratori a procedere alla vendita

Massima

(1) Nei casi di esclusione per cause statutarie del socio di Srl, pur in assenza di uno specifico mandato contenuto nello statuto sociale, l’organo amministrativo è legittimato al trasferimento delle partecipazioni del socio escluso al prezzo determinato secondo le regole statutarie e le norme di legge.

(2) È, quindi, legittima la clausola statutaria che disciplini tale potere dell’organo amministrativo prevedendo anche la facoltà, per l’amministratore che sia socio, di contrarre con se stesso ai sensi dell’art. 1395 del Codice Civile, previa definitiva determinazione del valore di liquidazione ai sensi delle regole statutarie e delle norma di legge.

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Esclusione per cause statutarie socio srl, ostruzionismo a vendita del socio escluso e legittimazione amministratori a procedere alla vendita
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Esclusione per cause statutarie socio srl, ostruzionismo a vendita del socio escluso e legittimazione amministratori a procedere alla vendita"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto