Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Efficacia della sentenza nelle obbligazioni solidali di natura tributaria



In considerazione della speciale consistenza delle obbligazioni tributarie, la giurisprudenza ha in un primo tempo adottato il criterio dell'automatica estensione dell'accertamento giudiziale a tutti i debitori d'imposta avvinti da solidarietà , pur nell'ipotesi in cui il contenzioso si fosse svolto nei confronti di uno dei condebitore soltanto, con esclusione del litisconsorzio (Cass. Civ. Sez. I, 768/75 ; Cass. Civ. Sez. I, 4469/77 ).

E' evidente che, seguendo questa interpretazione, il debitore solidale rimasto estraneo rispetto al giudizio, poteva essere gravemente pregiudicato, subendo gli effetti di una pronuncia contro la quale non aveva potuto svolgere alcuna attività difensiva. La natura tributaria dell'obbligazione giungeva a sacrificare le garanzie costituzionali afferenti al diritto di difesa del cittadinonota1 .

In seguito è stato reputato applicabile il principio di cui all'art. 1306 cod.civ., evitandosi che gli altri debitori subiscano automaticamente gli effetti dell'accertamento intervenuto nei confronti di un solo debitore ed inversamente consentendo che il condebitore possa giovarsi della pronunzia favorevole ottenuta nei confronti dell'Amministrazione, pur senza poter ripetere le somme eventualmente già pagate (Cass. Civ. Sez. I, 9519/99 ; Cass. Civ. Sez. Unite, 7053/91 ) nota2. Ciò a condizione che non si sia già formato un giudicato divergente (Cass. Civ. Sez. I, 11400/96 ).

Note

nota1

Tale criterio, denominato di "specialità" della categoria, si fondava sulla particolare intensità del vincolo tributario nei confronti dello Stato, trascurando tuttavia il modo di disporre dell'art.24 della Costituzione.
top1

nota2

Cfr. Di Majo, Obbligazioni solidali (e indivisibili), in Enc.Dir., vol. XXIX, 1979, p.328 e ss.; Bianca, Diritto civile, Milano, vol.IV, 1998, p.742. Contra, Busnelli, Obbligazioni soggettivamente complesse, in Enc.Dir., vol. XXIX, 1979, p. 11 e ss.. Secondo tale ultimo A., per i casi di obbligazioni soggettivamente complesse di natura anche non tributaria, si dovrebbe fare applicazione del principio del litisconsorzio necessario, in modo tale da giungere a una decisione ugualmente vincolante per tutti. top2

Bibliografia

  • BUSNELLI, Obbligazioni soggettivamente complesse, Enc. dir., XXIX, 1979
  • DI MAJO, Obbligazioni solidali, Enc.dir., XXIX, 1979

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Efficacia della sentenza nelle obbligazioni solidali di natura tributaria
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Efficacia della sentenza nelle obbligazioni solidali di natura tributaria"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto