Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Effetti conseguenti alla cessione dell'azienda



Seguono alla cessione dell'azienda alcuni effetti relativamente alla successione nei contratti (art. 2558 cod.civ. ), alla cessione dei crediti (art. 2559 cod.civ. ) ed all'accollo dei debiti (art. 2560 cod.civ. ).

Queste tre norme introducono una disciplina derogatoria rispetto ai principi generali in tema di cessione del contratto, del credito e di successione nel debito.

Ulteriore importante conseguenza del trasferimento dell'azienda concerne la disciplina del divieto di concorrenza tra cedente e cessionario.

La cessione dell'azienda può comportare profili effettuali diversi rispetto a quello tipico: così ad esempio è stato reputato che la vendita dell'unica azienda esercitata da una società di capitali operata dall'amministratore unico in difetto di preventiva autorizzazione da parte dell'assemblea integri una modifica sostanziale dell'oggetto sociale e che, pertanto, la conseguente annullabilità sia opponibile al terzo subacquirente (Tribunale di Piacenza, sent. n. 140 del 14 marzo 2016).

Prassi collegate

  • Quesito n. 989-2014/I, Passaggio generazionale di farmacia privata

News collegate

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Effetti conseguenti alla cessione dell'azienda
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Effetti conseguenti alla cessione dell'azienda"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto