Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

E.B.2 - Incompetenza del notaio verbalizzante il trasferimento della sede all’estero con mutamento della lex societatis


Incompetenza del notaio verbalizzante il trasferimento della sede all’estero con mutamento della lex societatis di verificare la sussistenza dei presupposti di cui al comma 3 dell’art. 25 della l. 218/1995

Massima

1° pubbl. 9/12

Il Notaio verbalizzante il trasferimento della sede sociale all’estero di una società di capitali italiana che muti la “lex societatis” deve verificare le condizioni di legittimità della deliberazione di trasferimento della sede legale all'estero secondo le norme sostanziali dell’ordinamento nazionale, non anche la compatibilità di detta operazione con le norme di diritto societario straniero ai sensi del comma 3 dell’art. 25 della L. 218/1995.

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

E.B.2 - Incompetenza del notaio verbalizzante il trasferimento della sede all’estero con mutamento della lex societatis
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "E.B.2 - Incompetenza del notaio verbalizzante il trasferimento della sede all’estero con mutamento della lex societatis"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto