Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 77


Quando risultano segni o indizi di morte violenta, o vi e'
ragione di sospettarla per altre circostanze, non si puo' inumare,
tumulare o cremare il cadavere se non dopo che il magistrato o
l'ufficiale di polizia giudiziaria, assistito da un medico, ha
redatto il processo verbale sullo stato del cadavere, sulle
circostanze relative alla morte e sulle notizie che ha potuto
raccogliere circa il nome e il cognome, il luogo e la data di nascita
e la residenza del defunto.
Il magistrato o l'ufficiale di polizia giudiziaria deve
prontamente dare all'ufficiale dello stato civile del luogo dove e'
morta la persona e, quando questo non e' noto, del luogo dove il
cadavere e' stato deposto, le notizie necessarie alla formazione
dell'atto di morte.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 77"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto