Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 17


L'autorita' diplomatica o consolare trasmette ai fini della
trascrizione copia degli atti e dei provvedimenti relativi al
cittadino italiano formati all'estero all'ufficiale dello stato
civile del comune in cui l'interessato ha o dichiara che intende
stabilire la propria residenza, o a quello del comune di iscrizione
all'Anagrafe degli italiani residenti all'estero o, in mancanza, a
quello del comune di iscrizione o trascrizione dell'atto di nascita,
ovvero, se egli e' nato e residente all'estero, a quello del comune
di nascita o di residenza della madre o del padre di lui, ovvero
dell'avo materno o paterno. Gli atti di matrimonio, se gli sposi
risiedono in comuni diversi, saranno inviati ad entrambi i comuni,
dando ad essi comunicazione del doppio invio. Nel caso in cui non e'
possibile provvedere con i criteri sopra indicati, l'interessato, su
espresso invito dell'autorita' diplomatica o consolare, dovra'
indicare un comune a sua scelta.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 17"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto